10.5 CONSIGLI PER UNO SHAMPOO PERFETTO

E’ molto importante per la tua chioma perfetta conoscere queste 10.5 regole per fare lo shampoo in modo impeccabile e nutriente per il capello.

1 – Bagnare con cura i capelli. Fai molto attenzione prima di applicare lo shampoo. Il cuoio capelluto deve essere completamente bagnato.

2 – Usa molta delicatezza e vai in profondità. Devi prendere il prodotto sulle tue mani e poi spalmarlo su tutta la cute usando i polpastrelli delle tue mani arrivando fino al cuoio capelluto con molta delicatezza. Fai un massaggio circolare con le tue dita su tutto il cuoio capelluto.

 3 – Evita lavaggi troppo frequenti. Il numero perfetto è: 2 volte a settimana. Non andare oltre.

4 – Nutrire i capelli.  Non basta spesso usare solo uno shampoo. E’ importante che il tuo parrucchiere ti sappia consigliare soprattutto se hai capelli ricci, crespi o secchi, sottili e aridi, nell’utilizzo di prodotti quali maschere, creme, balsami idratanti. Devi pensare che i tuoi capelli vanno nutriti, non solo lavati durante uno shampoo.

5 – Fai attenzione alle dosi. Se non vuoi maltrattare il ph dei tuoi capelli, passa sulla cute una sola applicazione dello shampoo e come quantità, considera la grandezza di una noce.

6 – Distribuzione omogenea. Devi scrupolosamente passare il prodotto su tutto il cuoio capelluto e fino alle punte, partendo dal centro della testa per arrivare fin dietro la nuca.

7 – Massaggia, massaggia, massaggia. Abbiamo detto con delicatezza, ma è importante che una volta applicato il prodotto, tu faccia per almeno 90 secondi un bel massaggio toccando tutti i punti della testa.

8 – Cute non solo capelli.  Meglio ripeterlo. Quando lavi i capelli non pensare solo al capello, ma devi idratare e pulire la cute con la punte dei polpastrelli.

9 – Risciacquare con molta attenzione. Non devi far altro che per almeno 120 secondi lasciare scorrere l’acqua sui tuoi capelli senza nessuna fretta, aiutandoti con le tue mani.

10 – Un occhio alla temperatura. Evita di lavarti con temperature dell’acqua troppo elevate, perché rischiano di sfibrare i capelli. Meglio quindi acqua tiepida e nel finale, nel risciacquo anche un po di acqua fredda almeno per pochi secondi.

L’ultimo consiglio … FATTI CONSIGLIARE . Non usare un prodotto preso al supermercato solo per spendere qualche euro in meno, perché le materie prime sono importanti per la salute del tuo capello, soprattutto nel medio termine. Il prezzo basso significa probabilmente una bassa qualità. Meglio farti consigliare dal tuo parrucchiere di fiducia, anche perché i capelli e la cute non sono tutte uguali, hanno una diversa conformazione e un diverso ph ed è quindi importante scegliere il giusto prodotto per i tuoi capelli e per la tua cute.

COSA VUOI COMUNICARE OGGI ? ECCO IL COLORE CHE MEGLIO PUO’ RAPPRESENTARTI

Anche i colori che scegliamo per cambiare il nostro look rispecchiano un lato della nostra personalità. Facciamo una premessa: è importante per una donna avere il desiderio di cambiare look perché è sinonimo di crescita e miglioramento costante. Chi tende a rimanere sempre uguale nel tempo rispecchia un carattere eccessivamente statico, che si riflette anche nella vita di tutti i giorni.

Un interessante studio è stato fatto dalla psicologa newyorchese Vivian Diller la quale ha evidenziato che chi tende a cambiare spesso look e a cercare anche colori più cool, rispecchia un carattere dinamico, alla ricerca del desiderio di mettersi in gioco e di emergere rispetto alle altre donne.

Un’altra psicologa, Elisabetta Rotrinquenz ha cercato di spiegare il nesso e la similitudine caratteriale tra il colore scelto e la personalità di chi lo sceglie. Vediamo il risultato emerso da tale ricerca.

Chi sceglie il biondo, tende a comunicare un lato di sé sensuale e romantico, e allo stesso tempo, vuole comunicare un senso di leggerezza e di spensieratezza, nonché di esuberante allegria.

Chi opta invece per tonalità rosse (un colore che anche in questo 2018 va molto forte), vuole comunicare un lato del carattere molto passionale e ribelle per certi versi.

Per chi decide di avvicinarsi a colori castani, la tendenza comunicativa è molto più sobria ed equilibrata. Si vuole apparire come persone stabili, sicure, protettive e con i piedi per saldati a terra.

Per chi è attratto da tonalità scure (nero), la tendenza comunicativa che si associa a questo colore è legata al mistero. Tendenzialmente queste persone sono più criptiche ed enigmatiche. Non vogliono far scoprire il loro lato nascosto e tendono quindi ad essere molto riservate.

Per finire, vista la tendenza di questi ultimi tempi, il grigio-bianco simboleggiano un carattere fortemente autorevole, di grande autostima, e chi lo porta vuole apparire come un punto di riferimento per le persone e anche essere visto come diverso e anticonformista.

Ovviamente ognuno di noi ha in sé tutta una serie di diverse sfumature caratteriali: possiamo essere a volte gioiose ed esuberanti, altre volte misteriose ed enigmatiche. Possiamo sentirci a volte anticonformiste e ribelli. Altre volte più stabili ed equilibrate. Ecco quindi che la scelta del colore che spesso decidiamo di cambiare deve essere pensata anche al tipo di comunicazione che vogliamo trasferire alle persone che ci osservano. Un motivo in più per decidere quale è il colore che oggi voglio mettermi addosso in virtù di quello che oggi ho deciso che voglio essere e comunicare.

LA MODA CHE SARA’ NELLA PROSSIMA PRIMAVERA ESTATE 2018

Donna al naturale….e selvaggia….questo è il must !!!

A distanza da 2 mesi dalla Fashion Week di Milano, facciamo il punto su quella che sarà la tendenza moda capelli per la prossima primavera estate 2018.

Per esemplificare, sulle passerelle di Milano hanno prevalso le chiome naturali e i capelli dai volumi morbidi, senza forzature, con la tendenza ai capelli destrutturati e spettinati dall’effetto wild.

Ha destato una particolare attenzione degli stilisti alle onde, sempre in un’ottica naturale e poco definite.

I tagli per capelli di media lunghezza dovranno dare un effetto naturale ed avvolgente, grazie alla scalatura su tre livelli. Sarà di nuovo il momento del taglio ob swag (Vedi foto) che ha riscosso un buon successo anche nella stagione in corso.

Per tagli più lunghi, sarà di nuovo il tempo del long bob scalati che hanno la caratteristica di adattarsi ad ogni tipologia di viso e si accompagnano bene con tecniche di colorazione sfumate come balayage, shatush e degradé (vedi foto).

Sarà però anche la stagione dei tagli corti, anche se non troppo, come il bowl cut che ha la caratteristica anche di coprire le orecchie (vedi foto).

Per quanto concerne la frangia, possiamo dire che va interpretata adattandola al proprio viso; leggera all’altezza delle sopracciglia per un viso tondo, mentre più alta per chi ha una fronte bassa e addirittura sfilata per i visi ovali.

Abbiamo già detto che un ruolo importante lo faranno le onde, morbide e naturali, decisamente beach wave (vedi foto); sarà un look fresco e leggero, con volumi destrutturati e un effetto floating “svolazzante”. Per chi si sente un po’ più ribelle, si può arrivare anche ad un look spettinato e imperfetto, presentato soprattutto dallo stilista Versus Versace.

Anche la coda ha fatto la sua apparizione nelle passerelle internazionali, soprattutto la coda bassa e le trecce di Jil Sander.

Per i colori, siamo di nuovo a capelli con sfumature piene di luce come l’honey balayage che può star bene per donne di tutte le età. Per i biondi prevalgono i toni freddi dal biondo platino al biondo cenere. Come colore più cool per le più giovani, sicuramente evidenziamo lo shatush rose gold.

Vi aspettiamo nel nostro salone per proporvi la migliore soluzione, personalizzata al vostro stile e allo stesso tempo, al passo con la moda del momento.

LO SHAMPOO GIUSTO PER TE

Farsi uno shampoo sembra essere un aspetto scontato o comunque di poca importanza per molte persone; diciamo subito che è invece uno dei maggior problemi  quello di non utilizzare il prodotto migliore e giusto per il tipo di capello che abbiamo. Prendere il primo shampoo che ci capita, magari solo perché è in offerta, è uno degli errori che stanno alla base del danneggiamento della cute e del cuoio capelluto, oltre ad essere una delle prime cause di indebolimento del capello stesso.

Se notate di avere una chioma spenta o i vostri capelli si sporcano facilmente, non dovete pensare di fare uno shampoo; dovete pensare di capire quale è lo shampoo migliore per voi.

Prima cosa da fare è chiedere al vostro professionista di fiducia, al vostro parrucchiere che tipo di capello avete. Riconoscere il capello è il primo step da fare. I capelli possono essere secchi, aridi, grassi, crespi, sottili, decolorati, colorati, trattati e per tutta una serie di aspetti che si intersecano tra loro, la scelta dello shampoo più adeguato alle nostre caratteristiche non è facile come sembra.

 

Qualora vogliate scegliere da soli il vostro miglior shampoo da usare, possiamo dare una idea esemplificando l’argomento, su quelle che sono le macro categorie di capelli e dare alcuni consigli per sbagliare di meno.

 

I capelli secchi si riconoscono perché a vista appaiono rovinati, riconoscibili anche al tatto. Per questa categoria di capelli la scelta deve ricadere su un shampoo ad alto contenuto nutriente, e allo stesso tempo, che abbia gli ingredienti giusti per rendere morbida e disciplinata la chioma. Per esemplificare, la scelta dovrà cadere quindi su prodotti costituiti da oli essenziali e naturali.

Se invece avete capelli grassi, che si sporcano facilmente, la scelta dovrà cadere su prodotti specifici per capelli grassi, evitando prodotti con oli naturali e con effetti liscianti.

Quest’ultima tipologia di prodotto è invece adatto per chi ha capelli crespi ed indisciplinati.

Una attenzione particolari per chi porta i capelli ricci. Anche qui fate attenzione al prodotto usato: deve essere rigorosamente adatto per capelli ricci. Per chi ha i capelli fini e sottili, bisogna andare verso una scelta che prediliga la possibilità che lo shampoo sia di tipo volumizzante, in modo che la vostra piega potrà mantenersi nel tempo.

Se poi avete capelli colorati, anche qui soltanto prodotti formulati per tale tipologia di capelli, pena la perdita di brillantezza del colore stesso.

A questi consigli poi si aggiunge quello più importante. In commercio ci sono tanti prodotti in vendita che possono rispondere alle vostre esigenze e alla tipologia del vostro capello. Ma, un prodotto a basso costo, necessariamente rappresenta un pericolo per la salute del capello, non visibile nel breve periodo, ma con conseguenze nel lungo termine che possono portare anche alla perdita dei capelli. Consigliamo quindi di rivolgervi al vostro parrucchiere di fiducia, perché nei saloni di bellezza ci sono i migliori prodotti esistenti sul mercato e perché la conoscenza tecnica dello specialista vi permetterà di non fare errori che poi nel tempo si pagano.

ANOMALIE DEL CAPELLI… COSA FARE ANCHE CON LA GIUSTA ALIMENTAZIONE

Partiamo innanzitutto dal capire quali sono le principali anomalie che colpiscono e danneggiano i nostri capelli.

come riconoscere una anomalia alla cute ?

Se avverti del prurito al cuoio capelluto.

E’ un sintomo che si manifesta con una sensazione di bruciore e fastidio  generalizzato alla testa e sul cuoio capelluto. Quando avverti questi prurito dovremmo andare a capire quelle che sono le cause che lo manifestano, tra queste possono esserci la forfora, la dermatite seborroica, la follicolite e altre patologie. Quando avverti questi fastidi e addirittura senti dolore alla cute, allora è il caso di approfondire la tua situazione perché è un campanello d’allarme che non devi affatto sottovalutare.

DOLORE AL CUOIO CAPELLUTO O TRICODINIA: altro segnale.

La tricodinia porta con se oltre al prurito anche una sensazione di dolore più o meno intenso.  Quando senti questi fastidi le cause possono essere provocate da una eccessiva forfora, da stress psicologico, dalla dermatite seborroica. In questi casi ti consigliamo di fare presso il tuo parrucchiere un analisi precisa della situazione per evitare un  successivo e precoce diradamento dei capelli.

CUTE SECCA O ASTEATOSI

Se la cute non è idratata bene attraverso l’apporto idro-lipidico, diventa secca e disidratata, causando la secchezza dei tuoi capelli. In questo caso è necessario intervenire con una serie di trattamenti specifici.

FORFORA O PITIRIASI

La forfora è un processo fisiologico di ricambio cellulare e desquamazione del cuoio capelluto. Se questo processo è soggetto a una disfunzione, l’equilibrio biologico del cuoio capelluto si altera e la quantità di cellule espulse sotto forma di scaglie di forfora (grumi di cellule morte) aumenta in modo anomalo, producendo fenomeni di forfora patologica o pitiriasi. Anche in questa ipotesi è assolutamente consigliato intervenire con prodotti e trattamenti mirati.

SEBORREA O IPERSECREZIONE SEBACEA

La seborrea  è un’anomalia del cuoio capelluto molto diffusa  e si verifica quando le ghiandole sebacee, in modo disfunzionale, producono sebo in eccesso.  L’effetto visibile sarà un capello oleoso e grasso che porta poi ad un danneggiamento del cuoio capelluto e ad un diradamento dei capelli. Anche per questa patologia è necessario intervenire con specifici shampoo e trattamenti che vanno ad riequilibrare tale disfunzione.

DERMATITE SEBORROICA

La desquamazione forforosa detta Dermatite Seborroica è una di quelle patologie più diffuse. Si differenzia dalla forfora in quanto si riscontra una produzione di scaglie simili alla forfora, ma in realtà la dermatite è una reazione cutanea che colpisce il cuoio capelluto, generando uan forte irritazione e pruriti, maggiori a quelli causati dalla forfora. In questi casi bisogna intervenire con una adeguata visita tricologica.

PSORIASI DEL CUOIO CAPELLUTO

La psoriasi è una malattia della pelle che può colpire anche il cuoio capelluto. Si manifesta con degli arrossamenti della cute che possono essere risolti attraverso l’utilizzo di prodotti specifici per capelli e trattamenti mirati.

Qualunque sia la patologia, noi ti consigliamo di farti analizzare la cute anche dal tuo parrucchiere di fiducia, perché la categoria negli ultimi anni si è anche dotata di strumenti tecnologici oltre che professionali dovuti ad anni di formazione, che ti possono aiutare a trovare il prodotto e il trattamento giusto per la soluzione alla tua anomalia.

Focus su un importante trattamento. Uno dei trattamenti più importanti per la salute dei tuoi capelli è Il trattamento alla cheratina;  una tecnica cosmetica utilizzata essenzialmente con due finalità:

  • rendere i capelli lisci (per chi li ha crespi e desidera “lisciare i capelli”);
  • dare corpo e volume ai capelli sottili e fragili.

La maggior parte dei trattamenti fa uso di cheratina idrolizzata, cioè scomposta chimicamente in unità elementari che la rendono compatibile con la struttura cheratinica del capello.
La procedura d’impiego di solito prevede il lavaggio con uno shampoo detergente che prepara i capelli a un impacco alla cheratina da tenere in posa per qualche decina di minuti. Dopo il risciacquo segue la fase di messa in piega e fissaggio.

La cheratina aiuta a rigenerare la struttura dei capelli, restituendo un po’ di consistenza e tono alla capigliatura.

OLTRE AL TRATTAMENTO… LA GIUSTA ALIMENTAZIONE

Come abbiamo detto, oltre all’utilizzo di prodotti e trattamenti specifici, anche l’alimentazione gioca un ruolo importante per la salute dei tuoi capelli e del tuo cuoio capelluto.

Se noi guardassimo la composizione chimica dei capelli ci renderemmo subito conto che essi sono costituiti per l’80-90% da proteine solide quali la cheratina, nota come sostanza capace di rinforzare i capelli  e per il resto da acqua, grassi, pigmenti e oligoelementi. Se poi si pensa al fatto che la cheratina del capello è composta da due amminoacidi essenziali, la cistina e la lisina, chiamati “essenziali” proprio perché l’organismo non è in grado di produrli da solo, allora diventa evidente che questi elementi vanno assunti attraverso l’alimentazione, oppure con degli integratori per capelli.

Nella foto riportata di seguito, vengono elencati tutti i prodotti che possono aiutare i nostri capelli ad essere nutriti con il giusto apporto di tutte quelle sostanze nutrienti che lo aiuteranno a mantenere spessore, forza e robustezza.

TUTTI AL MARE MA ATTENZIONE..AI CAPELLI

E’ arrivata finalmente la bella stagione e con essa anche i primi caldi e le prime giornate di mare. Ci aspetta quindi di vivere una stagione che adoriamo tanto e allo stesso tempo, può creare problemi alla salute e alla bellezza dei nostri capelli. Quante volte rientrando dalle ferie o anche da una semplice giornata di mare abbiamo visto che caldo e salsedine hanno contribuito a sfilacciare e a opacizzare i nostri capelli ? Oltre che intervenire a posteriori, si può anche, con alcune accortezze, ridurre il problema anche prima delle nostre giornate di mare.

Innanzitutto, prima di partire per le tue meritate vacanze, ti consigliamo di fare dei trattamenti nutritivi e rinforzanti direttamente sui tuoi capelli.  Chiedi al tuo parrucchiere di fiducia, che avrà sicuramente il prodotto giusto per il tuo tipo di capello.

E’ inoltre molto importante lasciare fluire liberamente i capelli. Non fare quindi nessun tipo di coda, treccia o altre pettinature forzate e strette; questo produrrebbe uno stress per il capello che tenderà a tirare e quindi strappare i capelli, oltre a causare un accumulo di salsedine e sabbia che avranno l’effetto di seccare i tuoi capelli.

Non sarà esteticamente bello, ma proteggere i tuoi capelli con foulard nelle ore più calde è un altro di quei consigli che ci teniamo a darti.

Durante l’esposizione al sole porta con te un kit per i tuoi capelli, fatto di prodotti specializzati, idratanti e nutrienti. Anche qui, non acquistare da solo i prodotti. Fatti consigliare dal tuo parrucchiere di fiducia.

Altro consiglio che possiamo darti è quello di usare anche un po’ di crema solare, la stessa che usi per proteggere il tuo corpo. Ne basta una quantità minima, ma ti sarà davvero di grande aiuto per proteggerli dal sole e dalla salsedine.

Fai uno shampoo leggero e delicato a fine giornata. Per togliere definitivamente dai tuoi capelli sabbia e salsedine, basta uno shampoo, soltanto uno prima di andare a cena, usando possibilmente acqua fredda o tiepida per il risciacquo. Puoi anche usare un balsamo per ammorbidirli. Importante: evita di usare il phon, ma lasciali asciugare naturalmente. Non stirare i capelli nell’asciugatura, per evitare di danneggiare la cheratina e usa possibilmente pettini con i denti molto larghi.

Per completare il ciclo di protezione dei tuoi capelli, almeno due volte a settimana fai un impacco con prodotti specifici: almeno quelli basati sull’olio di jojoba, mandorle dolci e gemme di grano. Chiedi sempre al tuo parrucchiere di fiducia, per non sbagliare, perché ci sono tantissimi prodotti adatti a te.

a cura dello staff Claudia Moda Capelli – Perugia.

ALCUNI CONSIGLI DI BELLEZZA PER GLI UOMINI…

Oggi vogliamo dare alcuni consigli per gli uomini. Da tempo ormai l’uomo giustamente tende a curarsi proprio come fanno le donne. Proprio per questa attenzione al look maschile, oggi vogliamo parlare di alcuni piccoli segreti per abbellire e ringiovanire il viso.

PELLE DEL VISO: LO SCRUB
Un per per caratteristica maschile che è quella di avere una pelle più grassa, un po’ per il fumo, lo smog e lo stile di vita sempre “di corsa”, per ridare tonicità e luminosità al viso consigliamo lo scrub. Se non frequentate centri estetici, vi consigliamo di andare in una profumeria e farmi consigliare quale scrub meglio vi si addice. Basta farne uno a settimana, magari mentre state facendo la doccia e prima di farsi la barba; il vostro viso tornerà a splendere.

PELLE DEL VISO: CREMA IDRATANTE
Una volta che abbiamo usato lo scub, è importante idratare la pelle e nutrirla con una crema specifica per viso. La crema non andrà usata soltanto dopo uno scrub, ma vi consigliamo di prendere l’abitudine di passarvela ogni mattina prima di andare al lavoro, perché vi proteggerà dagli agenti atmosferici, oltre a mantenere la vostra pelle giovane e fresca.

PELLE DEL VISO: AUTOABBRONZANTI
Con la primavera inoltrata, sarebbe bene avere anche una leggera abbronzatura. Se non avete tempo di prendere la tintarella, vi consigliamo di utilizzare un buon prodotto autoabbronzante, giusto per dare una leggera abbronzatura alla pelle del viso.

LA BOCCA, LE LABBRA

Se avete le labbra screpolate, basta usare uno spazzolino con setole morbide per rimuovere le pellicine e renderle leggermente più rosse. Per ammorbidirle vi consigliamo di utilizzare un buon balsamo che potete acquistare presso il vostro salone di fiducia.

I DENTI, IL SORRISO
Anche i denti spesso rappresentano un tallone di achille per glil uomini, perché non si tende a curarli e spesso il colore non è proprio bianchissimo. Il consiglio è quello di lavarli almeno tre volte a giorno, cercando di spazzolare bene denti e gengive senza fretta, per un tempo di durata non inferiore ai due minuti. Usate possibilmente dentifrici che promettono di rendere i denti più bianchi. Ovviamente esistono anche degli interventi di sbiancamento dei denti eseguiti da professionisti, anche se ovviamente c’è da spendere un po di denaro.

LA BARBA
Cercate di non risparmiare sulle lamette. Vi consigliamo sempre di prenderle le migliori per avere una rasatura davvero efficace. Non dimenticatevi di applicare un balsamo lenitivo e idratante dopo la rasatura.

LE SOPRACCIGLIA
Molti uomini le curano, altri invece hanno difficoltà a farlo. Vi possiamo dire che le sopracciglia folte e disordinate non piacciono alle donne, per cui sarebbe meglio porci una giusta attenzione. Vi consigliamo per questo di rivolgervi ad una estetista, perché non è facile trattarle nel modo giusto per chi non è abituato. Se non volete andare da una estetista, chiedete alla vostra partner che può sicuramente aiutarvi.

I PELI DEL NASO E DELLE ORECCHIE
Anche questo aspetto è da curare assolutamente, soprattutto con l’età che avanza. Fatevi aiutare dalla vostra compagna se non riuscite da soli a togliere questi peli superflui sia al naso che nelle orecchie.

Con questi semplici accorgimenti, sicuramente il vostro aspetto migliorerà drasticamente e tutte le donne che vi guarderanno, se ne accorgeranno e saranno contente per l’attenzione, seppur minima, data al miglioramento della vostra estetica personale.

 a cura dello staff Claudiamodacapelli.

OGNI COLORE DI CAPELLI HA IL SUO ABITO…

Oggi vogliamo darvi qualche spunto su quale potrebbe essere l’abbinamento di colori legato ai vestiti che meglio si sposa con il colore dei propri capelli.

Avete i capelli castani o mogano? Il consiglioimmediato che sentiamo di darvi è di puntare su colori accesi come il turchese o lo smeraldo, fino ad arrivare al blu cobalto, il rosso scarlatto e il viola rinascimentale. Vi sconsigliamo di vestirvi con colori neutri o tonalità pastello. Potete spingervi anche verso tessuti con sfumature di grigio o sul contrasto bianco-nero che mette in risalto il colore dei vostri capelli.

Se avete un colore di capelli biondi, la regola principale è evitare il nero o colori fantasia. Il nero è un colore che piace a tantissime donne, ma se abbiamo un bel biondo chiaro e magari una pelle poco abbronzata, il nero potrebbe far apparire il viso leggermente slavato. Se amate comunque il colore scuro, meglio puntare su un blu navy che tende a “riscaldare” il colore della pelle chiara. Quali colori quindi potrebbero andar bene per te? Sicuramente la colorazione cammello che tende a risaltarele vostre meches. Altri colori potrebbero essere il colore pesca e il verde bosco.

Per chi sfoggia un bel rosso sui capelli, il consiglio che vi diamo è di puntare sul verde e il blu; ma la scelta può estendersi fino al color cioccolato, al verde acqua, passando per il pesca, il cammello o il crema. Come per le bionde, consigliamo il blu navy al posto del nero.

Per i capelli grigi, bianchi o platino è consigliato puntare su colorazioni chiare e non accese. I colori indicati per questo colore di capelli possono essere il lavanda, la salvia, il grigio, l’argento e il tortora. Se invece volete osare e non fare a meno di colori accesi, potete optare per il rosso lacca. Assolutamente indicato per questo tipo di colorazione il bianco, che vi renderà luminose e raggianti.

Lo staff Claudia Moda Capelli

COME TRUCCARSI PER APPARIRE PIU’ GIOVANI

Oggi vogliamo parlarti di alcuni segreti per apparire 10 anni più giovane attraverso dei consigli che riguardano il make up.

Il primo di questi consigli è quello di creare una base che attenui i segni dell’invecchiamento attraverso il primer “anti age”. Con questo prodotto potrai creare un effetto tensore sulla pelle, oltre a riempire gli spazi creati dalle rughe, oltre a creare una certa luminosità diffusa su tutto il viso.

Tra i segreti più usati nel settore anche del cinema, possiamo consigliarti come seconda strategia per ringiovanire quella di usare un prodotto illuminante su zigomi, naso, sulle rughe naso labiali, sull’arco di cupido e nell’area orbitale sotto il sopracciglio. L’effetto sarà quello di avere un viso capace di nascondere la stanchezza e gli anni che passano, donando armonia e lucentezza dove serve, e mettendo in ombra invece le zone del viso dove di solito si riscontra la presenza della maggior parte delle rughe.

Altro consiglio molto importante riguarda l’utilizzo del fondotinta, sotto forma di crema e non di polveri, che tendono ad infiltrarsi nei solchi di espressione. La crema inoltre non secca la pelle e dona un effetto molto più giovanile. Ricordati di non esagerare però con la quantità di crema usata. Se eccessiva l’effetto può risultare eccessivamente artificiale.

Altro consiglio per apparire più giovani è quello di coprire le occhiaie sotto gli occhi che creano un effetto stanchezza sul viso. Sono consigliati dei correttori liquidi con tonalità più chiara rispetto al fondotinta, e va spalmato in piccoli dosi.

Non può mancare il blush. Ti consigliamo di applicarlo partendo dal centro della guancia in modo circolare andando verso l’esterno del viso, facendo attenzione ad usare colorazioni rosate al posto di toni cupi che tendono ad invecchiare.

Quello che non può mancare è la matita contorno labbra da usare con lo stesso colore del rossetto. Disegna la forma delle labbra partendo dall’esterno fino al centro della bocca sul labbro superiore, mentre parti dal centro verso l’esterno sul labbro inferiore, fermandoti prima degli angoli della bocca per evitare di creare una bocca che possa apparire triste.

Per quanto riguarda i rossetti usa colori squillanti e vivaci come il corallo o rosa ciclamino. Evita i toni cupi. Ricordati di idratare ogni giorno le labbra con un balsamo idratante.

Passando alle sopracciglia, ti consigliamo di tenerle piene e curate, da infoltire eventualmente con kit ad hoc, come matite dalla mina morbida o cere colorate.

Parlando di ciglia, oltre all’irrinunciabile mascara, puoi potenziarne l’effetto allungante e incurvante con delle specifiche cere. Se vuoi poi un effetto pieno delle ciglia, applica l’olio di ricino che tende a rinforzarle e a rendere più folte.

Per finire utilizza un ombretto con colori naturali e sobri. Assolutamente consigliati i toni caldi come marrone e beige chiaro. Per intensificare lo sguardo usa una matita marrone su tutto il contorno e vai poi a sfumarla con un ombretto scuro.

Lo staff Claudia Moda Capelli

PROBLEMI DI FORFORA? LEGGI QUI….

Molte clienti che vanno dal parrucchiere hanno questo problema che per molte è una ossessione ed è veramente brutta da vedere.

Ma che cosa è la forfora ? Sono cellule morte che si spargono sul cuoio capelluto. Le cellule vecchie provenienti dall’epidermide sottostante il cuoio capelluto, vengono praticamente espulse verso l’esterno dalle cellule giovani. Una volta che le cellule vecchie finiscono in superficie le cellule vecchie muoiono e danno origine alla forfora.

Ci sono delle CAUSE che generano la forfora su tutte la cute grassa, problemi ormonali, stress, malattie autoimmuni e molto spesso incide anche il tipo di alimentazione, quando si consumano molti grassi, zuccheri e amidi. In un’ultima analisi anche la forfora è soggetta ad una predisposizione genetica ed ereditaria.

La forfora si può presentare in tre diverse forme. Quella lieve, che è la più comune. Abbiamo poi la dermatite seborroica, dove si assiste ad una vera e propria infiammazione del cuoio capelluto e infine la psioriasi, ovvero la forma più grave della forfora, frequente e continuativa.

Quali rimedi per la forfora ? Molte clienti pensano che basti un lavaggio più frequente dei capelli, ma anche qui bisogna fare attenzione al tipo di shampoo che si utilizza, perché non deve essere troppo aggressivo e nemmeno troppo delicato. Non fidiamoci degli shampoo economici anti forfora, perché potrebbero avere sostanze irritanti che non vanno a migliorare certo la situazione.

Gli shampoo che sono più indicati per risolvere il problema sono quelli che contengono come primo elemento lo zinco piritone, un agente antibatterico e antimicotico che è in grado di rallentare la produzione del fungo che può dar luogo alla dermatite seborroica. Bisogna poi usare uno shampoo che contenga anche il catrame di carbone, che permette durante il lavaggio di effettuare una specie di scrub sulla cute, rimuovendo cosi la forfora. Altro elemento che deve essere presente è il solfuro di selenio per contrastare la proliferazione della forfora.

Ovviamente, oltre allo shampoo specifico più adatto, bisogna fare anche attenzione al tipo di alimentazione, preferendo cibi ricchi di zinco e vitamine del gruppo B ed H.

Noi consigliamo anche l’utilizzo di maschere specifiche per capelli grassi, che aiutano, attraverso una serie di trattamenti, la risoluzione del problema forfora.

Per finire, vogliamo darti una serie di consigli, oltre a quelli legati all’utilizzo dei prodotti più appropriati. Per prima cosa non grattare troppo spesso la cute, perché c’è il rischio che ti possa generare una dermatite. Meglio usare pettini con denti larghi, pettinandosi più volte al giorno. Fai attenzione a non avere le mani sporche quando ti tocchi i capelli, e cerca di non avvicinare troppo il phon quando ti asciughi i capelli.